Da Borgotaro a Cutro – tappa 6 – Matera – Toscano km 182

 

La tappa di oggi è stata caratterizzata da emozioni e imprevisti. Siamo partiti dalla magica Matera e via in discesa, lungo la Val d’Agri che è sempre bellissima, ricca di agricoltura e tenuta con grande cura. Abbiamo pedalato molto forte tanto che i primi 70 km li abbiamo coperti a oltre 34 km orari di media. Questa tappa è stata importante perchè abbiamo superato i 1000 km di percorrenza e quindi, questa sera ci troviamo a poco più di 100 km dalla meta; ovviamente abbiamo scattato una foto commemorativa!

Nei pressi di Montalbano, abbiamo dovuto prendere una decisione: affrontare oppure no la SS106, trafficata e pericolosa statale che porta in Calabria. Un ciclista ci ha detto che non vi era alternativa e quindi con molta tensione, ci siamo messi in fila e a tutta ci siamo buttati verso la Calabria. Sono stati km impegnativi fisicamente e mentalmente ma alle porte di Policoro il cuore di Daniele (e degli altri) si è aperto. Policoro è il paese della zia di Daniele e quindi è stata obbligatoria la visita.

Come da copione, Zia Bruna ha imbandito la tavola di focacce del sud e ogni altro ben di Dio. La sosta per il pranzo è stata davvero gradita e occasione per rivivere la casa del mare, non più frequentata da tanti anni (stiamo parlando di Daniele). Con la pancia stra-piena, siamo ripartiti e ci siamo tuffati sull’ultimo tratto di SS106, in totale circa 80 km. Finalmente, abbiamo lasciato la bellissima Basilicata per entrare in Calabria e il primo paese calabro è stato Rocca Imperiale. Ci trovavamo vicinissimi alla terra di Rocco e lui iniziava a tradire qualche bella emozione. Ad un certo punto non sapevamo quale decisione prendere per definire l’arrivo della tappa perchè oramai ci trovavamo davvero vicino a Cutro e alla fine ci siamo fermati a Schiavonea, minuscola località di mare dove, onestamente, non abbiamo trovato un luogo adeguato dove fermarci. Quindi, abbiamo deciso di proseguire fino a Rossano Calabro e con poca voglia, ci siamo rimessi in sella, per percorrere gli ultimi 20 km. Per la prima (ed unica) volta siamo usciti dal tracciato in quanto, una volta impostato il navigatore che ci doveva portare al bed and breakfast, ci siamo trovati sulle montagne di Rossano, completamente fuori strada. Insomma, con un po’ di fatica siamo arrivati a Toscano, presso il bed and breakfast Casa Solares, una bellissima struttura immersa fra i frutteti. Qui abbiamo festeggiato. Dopo un meritato riposo (abbiamo percorso circa 20 km in più), ci siamo messi a tavola e goduta una cena di pesce davvero speciale. Gli animi erano quelli di chi stava assaporando la soddisfazione di essere vicini ad una piccola impresa e non mancava il pensiero all’indomani, a quei soli 100 km che questa sera ci separano dalla meta.

Domani sarà un grande giorno! Buona notte a tutti.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra ed accetti la nostra politica sulla Privacy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi