Mundialito 2016

Questo è un anno un po’ sfortunato. Iniziamo così il resoconto della ottava edizione del Mundialito ma non vi preoccupate, è stata una giornata speciale!

E’ così: questo anno alcuni nostri amici sono stati vittime di brutte cadute e addirittura l’ultimo alla vigilia del Mundialito. Questo ha acceso un fortissimo campanello di allarme in tutti noi ed è per questo che abbiamo vissuto una splendida giornata di sport in sicurezza.

L’edizione 2016 ha previsto il ritorno della prova in circuito, su un tracciato di 5 km da ripetersi 7 volte che alla fine si è rivelato bellissimo e veloce! L’arrivo è stato fissato oltre l’abitato di Tornolo, al culmine di una salita di circa 2,3 km che ha fatto molta selezione. Al di là delle prestazioni atletiche, che sono risultate di assoluto rispetto, vogliamo parlare della giornata di sport. Alle 8 della mattina, siamo usciti di casa e l’aria era davvero fredda! Tanto che il Mure si è “imbaccuccato” fin sopra il mento! Il ritrovo è stato fissato al Bar Angolo 50, dove Giuseppe ci ha accolti con la solita grande cordialità! Dopo un buon caffè e quattro chiacchiere, il gruppo si è avviato lungo il tratto di trasferimento sul circuito, accompagnati da Paola e Alice, le graditissime new entry! Durante la Borgotaro – Roma si sono consolidate nuove amicizie che poi hanno partecipato al Mundialito.

Arrivati in loc. Pometo, vicini a Bedonia, abbiamo riunito il gruppo e condiviso le chiare regole che avrebbero scandito la giornata di sport: massima attenzione e assoluto rispetto del codice della strada. E così è stato. E’ giusto anche presentare la cronaca sportiva. Il primo giro sul circuito è stato volutamente chiuso in gruppo, in quanto abbiamo ritenuto importante mantenere compatti tutti i partecipanti. Conclusa la prima tornata, ognuno ha espresso le proprie potenzialità. Fin da subito è passato in testa Riccardo che ha condotto il gruppo per quasi tutti i giri previsti, facendo la selezione. L’andatura è risultata sempre molto costante anche se sostenuta! Non ci sono stati particolari attacchi se non quello di Marco che ha mostrato subito uno stato di forma pauroso. Il drappello di testa, 8 in tutto, è arrivato ai piedi della salita di Tornolo dal quale è esplosa letteralmente la bagarre. Marco ha preso fin da subito la testa del gruppetto e solo Simone è riuscito a tenere la ruota per il primo tratto. All’inseguimento Riccardo e Andrea. Marco ha tagliato per primo la linea di arrivo, consacrandosi campione del mondo! Ovviamente è un titolo goliardico ma dal prossimo anno avrà l’onere di indossare la maglia durante gli appuntamenti che contano. Dopo l’arrivo dei primi, vi è stato il susseguire di tutti gli altri partecipanti con i soliti aneddoti che hanno animato poi il pranzo:

la volata vincente del Mure all’arrivo ma poi Fabio ha dato il pari-merito e addirittura in classifica ha messo il Mure ultimo dei tre

i continui attacchi di Edo sulla discesa che poi hanno fatto “sclerare” Armando

le “menate” di un grande Enrico che è stato costantemente nel mirino di Edo

lo scontro di nervi fra Simone e Ricky, i due galletti del gruppo, poi risolto con un’ottima prestazione per entrambi

il grande Fish che una volta arrivato al traguardo voleva mantenere la promessa e gettare la bici nella scarpata

gli applausi fragorosi per Desiderio, simpatico nuovo amico di pedale

è un grazie a Renato per le foto e anche a tutti coloro che ci hanno aiutano nella organizzazione!

la consacrazione di un grande Marco T. e l’entrata in gruppo di Alessandro

Bella giornata di sport. A detta dei più, il miglior Mundialito di sempre. Ne siamo davvero felici. Tutto è filato al meglio, ognuno ha dato il massimo nel rispetto dell’amicizia e dello sport. Alla fine ci siamo riuniti come da tradizione al ristorante I Due Gatti a Borgotaro, dove Massimo ci ha preparato un pranzo sublime.

Anche questa è andata. Il Ciclo Club Imbriani e gli amici, li potete trovare sempre sulle strade dell’Alta Valtaro a pedalare in compagnia.

Classifica assoluta

 

POS.

ATLETA TEMPO TOT. GAP dal 1° GAP dal precedente
1 Toschi M. 01:16:23    
2 Porcari R. 01:16:43 00:00:20 00:00:20
3 Soracchi 01:16:54 00:00:31 00:00:11
4 Bordi A. 01:17:20 00:00:57 00:00:26
5 Costella 01:17:34 00:01:11 00:00:14
6 Leonardi D. 01:17:55 00:01:32 00:00:21
7 Dallara C. 01:18:32 00:02:09 00:00:37
8 Bottali G. 01:21:37 00:05:14 00:03:05
9 Gavazzi 01:23:19 00:06:56 00:01:42
10 Albieri E. 01:23:52 00:07:29 00:00:33
11 Bordi S. 01:24:11 00:07:48 00:00:19
12 Granelli A. 01:24:13 00:07:50 00:00:02
13 Bruschi 01:24:23 00:08:00 00:00:10
14 Romagnoli 01:24:42 00:08:19 00:00:19
15 Giovannini F. 01:24:44 00:08:21 00:00:02
16 Fignon 01:24:51 00:08:28 00:00:07
17 Strinati E. 01:25:22 00:08:59 00:00:31
18 Rocco 01:27:40 00:11:17 00:02:18
19 Giliotti M. 01:28:26 00:12:03 00:00:46
20 Guerci 01:29:08 00:12:45 00:00:42
21 Boselli 01:29:50 00:13:27 00:00:42
22 Camisa E. 01:29:58 00:13:35 00:00:08
23 Monteverdi 01:30:38 00:14:15 00:00:40
24 Galluzzi M. 01:30:41 00:14:18 00:00:03
25 Murena 01:30:41 00:14:18 00:00:00
26 Pesci S. 01:30:47 00:14:24 00:00:06
27 Campi Mattia 01:31:50 00:15:27 00:01:03
28 Desiderio 01:35:13 00:18:50 00:03:23

Classifica a squadre

POS. TEMPO TOT. TEAM
05:35:38 Porcari R. Bordi S. Giovannini F. Camisa E.
05:35:43 Soracchi Gavazzi Romagnoli Pesci S.
05:36:59 Leonardi D. Dallara C. Boselli Murena
05:39:02 Albieri E. Costella Giliotti M. Guerci
05:41:11 Bordi A. Granelli A. Bruschi Desiderio
05:42:37 Toschi M. Fignon Monteverdi Galluzzi M.
05:46:31 Bottali G. Strinati E. Rocco Campi Mattia

Articoli correlati:

Leave a Comment